Terapia Riflessa al piede I° Livello Metodo Hanne Marquardt Fussreflex® – 6 – 21 Giugno 2015 – Catania

370,00

Informazioni
Provider ECM: AV Eventi e Formazione
Crediti ECM: 35
Data:  Dal 6 al 21 Giugno 2015
Location: Catania
Destinatari: per per Fisioterapisti, Medici Chirurghi, specialisti in Medicina Fisica e Riabilitazione, Medicina dello Sport, Podologi

Scarica la brochure

 

In ogni piede c’è una persona.
Nelle zone riflesse dei piedi si rispecchiano tutte le regioni del corpo e gli organi. Questo convalidato microsistema e il trattamento mediante la Riflessoterapia al Piede sono conosciuti in Europa da circa 50 anni.
Attraverso la Riflessoterapia al Piede rileviamo,oltre alla momentanea sintomatica del paziente, anche i suoi disturbi causali. Tutte le parti dell’essere umano hanno nel piede le loro precise zone di proiezione: “le zone riflessogene”, da cui si possono rilevare, con prese manuali precise e localizzate, le condizioni dell’intero organismo, e comunque intervenire, senza l’ausilio di apparecchiature o medicine, per riordinare ed armonizzare i processi energetici turbati.
Il dolore che viene provocato dalla terapia riflessa al piede si differenzia da altri dolori al piede (per esempio problemi ortopedici, edemi, traumi, disturbi vasomotori) perché appare quasi sempre solamente durante la presa precisa localizzata nel punto e quasi sempre sparisce nel corso della terapia; per noi terapisti di RTP è “indicatore” nel senso che ci guida nella via della terapia.

Descrizione

riflessoterapiaInformazioni
Provider ECM: AV Eventi e Formazione
Crediti ECM: 35
Data:  Dal 6 al 21 Giugno 2015
Location: Catania
Destinatari: per per Fisioterapisti, Medici Chirurghi, specialisti in Medicina Fisica e Riabilitazione, Medicina dello Sport, Podologi

Scarica la brochure

 

In ogni piede c’è una persona.
Nelle zone riflesse dei piedi si rispecchiano tutte le regioni del corpo e gli organi. Questo convalidato microsistema e il trattamento mediante la Riflessoterapia al Piede sono conosciuti in Europa da circa 50 anni.
Attraverso la Riflessoterapia al Piede rileviamo,oltre alla momentanea sintomatica del paziente, anche i suoi disturbi causali. Tutte le parti dell’essere umano hanno nel piede le loro precise zone di proiezione: “le zone riflessogene”, da cui si possono rilevare, con prese manuali precise e localizzate, le condizioni dell’intero organismo, e comunque intervenire, senza l’ausilio di apparecchiature o medicine, per riordinare ed armonizzare i processi energetici turbati.
Il dolore che viene provocato dalla terapia riflessa al piede si differenzia da altri dolori al piede (per esempio problemi ortopedici, edemi, traumi, disturbi vasomotori) perché appare quasi sempre solamente durante la presa precisa localizzata nel punto e quasi sempre sparisce nel corso della terapia; per noi terapisti di RTP è “indicatore” nel senso che ci guida nella via della terapia.

0